E se smettessimo di fingere?

Vorrei scrivere dei tanti pensieri che pascolano liberamente nel cervello ma non riesco a svilupparli e quindi li guardo annoiata e anche un po’ stizzita perché sono tanti. Ascolto il vicino di casa e noto che parla come Mentana, penso ad igienizzarmi le mani quando esco dal bus mentre attorno a me due litigano sull’uso della mascherina, seduta nel bus penso ad una frase di Franzen ma vengo distratta da due signore che discutono animatamente, una parla come Crisanti e l’altra come Zangrillo, mi concentro a pensare sulla mia evoluzione ma vengo rapita da discussioni sul DDL Zan. Cazzo! Siete stati chiusi in casa e ora dovete recuperare a sparare cazzate e basta! Ah quel silenzio che mi circondava mentre camminavo a Venezia. Alcune volte chiudo gli occhi e ritorno lì. Che bello quel rumore dell’acqua nei canali! La luce del sole sui palazzi e l’emozione che provavo, un’emozione ampia e pesante, riempiva tutto lo spazio interno.

E quindi da dove cazzo devo iniziare? Parto con lo scrivere di come i giornalisti italiani sembrano delle bestie demoniache. E di come il 6 gennaio sia stata la conferma. Guardavo la tv, trovandomi davanti un bisonte che si era mascherato da uomo che urlava davanti al Campidoglio americano. Mentana su La7 era una bestia con gli occhi rossi e la bava alla bocca schiumosa e abbondante. Anno fortunato, la pandemia, gli americani, la crisi di governo e noi come maiali a sguazzare nel fango. E i virologi? Premetto che ho fatto il vaccino lavorando in un ospedale e che ascolto la scienza quindi tutto il mio rispetto ma vorrei solo avvertirli che la televisione ubriaca e alcuni politici sono degli influencer. State attenti! La televisione e la politica contemporanea vi prende, vi mastica e poi vi sputa in un attimo anzi è brava proprio a sputtanarvi, tagliare od omettere le frasi, è un loro obiettivo per orientare le masse e i voti, vi portano in cielo e poi vi lasciano cadere senza pietà come poi del resto sono le parole dette nei bus, agli aperitivi, sul lavoro. (Ho creato anche una statistica delle domande più in voga in questo periodo).

E gli influencer? Oh Gesù ma dove cazzo devo fuggire per non vedervi e sentirvi? Il 1° Maggio rovinato per sempre per le vostre lotte da marketing. I politici che fanno gli influencer e gli influencer che fanno i politici, sinceramente la pandemia vi ha rovinato ma tanto tanto. Un tracimare continuo di parole, notizie, lamenti, urli, musica e libri di merda, party, comunioni, matrimoni a distanza, rave e su tutto questo arrivano gli anziani con quel loro “Ai miei tempi” (ai tuoi tempi eri giovane, un elemento non di poco conto, caro), una confusione totale.

E su questo rumore continuo la Terra si vuole resettare e io penso che va bene così. “Dobbiamo affrontare il cambiamento climatico” forse non vi è chiaro che noi siamo già in mezzo al cambiamento climatico e smettiamola di fingere, diciamoci le cose in faccia. Ora anche Greta dice che c’è speranza, io non so dove la vede sta’ cazzo di speranza, non ho detto che dobbiamo morire tutti in una specie di apocalisse ma dobbiamo affrontare apocalissi quotidiane ed è quello che scrive in un libricino il mio allegro compagno Jonathan Franzen dal titolo “E se smettessimo di fingere? Ammettiamolo che non possiamo più fermare la catastrofe climatica”

Lo scrittore che non ride mai già trent’anni fa nei suoi libri parlava del cambiamento climatico ma noi eravamo impegnati a lottare con gli influencer o il politico di turno su cose dove non capivamo un cazzo ma è figo indossare abiti o mettere lo smalto per schierarsi (ma poi comprare meno vestiti o scarpe per non produrre meno spazzatura eh no quello no!!).

Non possiamo prevenirla la catastrofe climatica, fa parte della Terra, si rigenera così il nostro pianeta. I dinosauri si sono estinti per i cambiamenti climatici però qualcuno si è salvato e poi la ruota della vita ha ripreso a girare.

Ci preoccupiamo per l’estinzione dei panda (che sinceramente non li trovo nemmeno tanto intelligenti come il Koala del resto o il Bradipo) ma qui dobbiamo fare progetti per non far estinguere l’essere umano.

E mentre mangio penso all’agricoltura biodinamica, ingoio un alice e vedo il pescatore con le corna del cervo che prende il pesce con le mani solo quando c’è la luna piena perché le corna servono per attirare i raggi della luna e dopo che ha pescato urina sul pesce così igienizza il tutto!!

Andatevene un po’ affanculo, questa confusione mi rende ancora più antipatica a me stessa! Solo a me stessa sia chiaro! Smettiamola di fingere, siamo tutti un po’ malati dopo questa pandemia e quindi inizio a scrivere i sintomi perché sono consapevole che c’è qualcosa che non va.

Sono in un fase d’evoluzione e sinceramente l’unica cosa che so che non dirò mai “Ai miei tempi” perché ai miei tempi lo schifo c’era già ma forse ero meno consapevole. Ai miei tempi c’erano le bombe in Italia e un politico fu ucciso da dei terroristi, rapivano i ricchi e qualche volta tagliavano anche qualche pezzo allo sfigato di turno, moriva un bimbo in un pozzo, un aereo fu abbattuto e ancora non si sa la verità, c’era gente che si vestiva na’ merda, bevevamo Coca-Cola a litri e su tutto alleggiava la bomba nucleare, bei tempi vero?

Schifo la nostalgia del passato, insofferente al presente, guardo il futuro nascondendo gli occhi con le mani per non avere paura.

Ferma mai comunque!

7 pensieri su “E se smettessimo di fingere?

  1. “Tutto è male. Cioè tutto quello che è, è male; che ciascuna cosa esista è un male; ciascuna cosa esiste per fin di male; l’esistenza è un male e ordinata al male; il fine dell’universo è il male; l’ordine e lo stato, le leggi, l’andamento naturale dell’universo non sono altro che male, né diretti ad altro che al male.”

    Non lo mando affanculo solo perché è Leopardi, e un po’ ci aveva preso.

      1. Più approfondirai la sua conoscenza e più ti incanterà, ne sono certo. Avevi già visto il film che ti ho consigliato?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...