Il caso

Il mio cervello associa gli scrittori ad immagini chiare e precise, qualche volta dipende dal libro, qualche volta da una cosa letta sullo scrittore in questione, per esempio, David Foster Wallace è migliaia di pillole colorate, Henry James è uno studio di un psicologo, Henry Green è la nebbia, potrei andare avanti per ore con questo gioco ma aggiungo solo l’ultimo: Joseph Conrad è il mare in tempesta.

Conrad ha navigato parecchio ma la tempesta è lui, animo tormentato, tentò anche il suicidio e forse Hemingway è un suo degno erede. Che stile interessante Conrad! Polacco che parlava anche il francese e l’inglese ed uscì fuori qualcosa di altamente esplosivo. Esplosivo come il film Apocalypse Now (tratto da Cuore di tenebra). Conrad che tenta sempre di separare nettamente il bene e il male, la follia e la razionalità, la normalità e la rivoluzione.

E poi ti ritrovi a leggere Il caso è tutto cambia, non ci sono avventure forse è un libro da avvicinare più a Henry James sulla libreria ma trovi Charles Marlow come narratore, personaggio conosciuto in altri libri di Conrad (Cuore di tenebra e Lord Jim) e quindi ti senti più a tuo agio. Charles Marlow che ha il viso dell’attore Tim Roth per colpa di un film. Dannato cervello!

La storia al centro ha una donna, Flora de Barral che ha un destino doloroso, una giovane donna ricca che precipita nella povertà grazie alle torbide attività finanziarie del padre. Splendide sono le pagine dove Charles indaga sulla vita interiore di Flora e dove racconta anche di un tentato suicidio su un precipizio da parte della donna ma che viene salvata “casualmente” da un cane, la presenza del cane cambia il finale dell’azione. Non è messo lì a caso dallo scrittore.

La storia di questa donna viene raccontata anche da altri testimoni ed è proprio questa la straordinarietà della struttura del libro, raccontare una storia da diversi punti di vista che dovrebbe essere una regola immortale anche oggi da parte dei giornalisti. Ognuno ha la sua versione da raccontare, ognuno ha la sua versione che reputa la più giusta e alla fine viene messa sotto i riflettori quella con più rettitudine e moralità cancellando la vera natura delle storie torbide.

C’è la visione diversa tra uomo e donna “Se le donne dicessero la verità noi non riusciremmo a sopportarla. Non reggeremmo. Provocherebbe infelicità a catena, col risultato di tremendi scompigli, in questa mediocre, forse, ma pur sempre idealistica felicità illusoria in cui ciascuno di noi trascorre la sua piccola vita …”

C’è l’importanza delle parole e di come i tempi non cambiano mai  mandando a quel paese la frase del cazzo “Ai miei tempi era tutto diverso”“Sai bene il potere che hanno le parole. Passiamo da un periodo all’altro, ciascuno dominato da questa o quella parola: può essere sviluppo o concorrenza, oppure istruzione, purezza, efficienza: anche santità. E’ la parola del momento allora era Risparmio che girava per le strade” … ora domandatevi per favore la parola del momento del 2019. Chi legge la buona letteratura è consapevole che i tempi non cambiano mai, cambiano solo gli strumenti e le mode (comprese le parole).

C’è la presenza di un grande punto interrogativo, che non si è mai certi dell’effetto delle nostre azioni e che anche il caso gioca brutti scherzi (il cane per esempio).

Un gran bel libro dove Joseph Conrad è la conferma di quel grande scrittore che era e di quella grande e immensa capacità di aver trovato con il suo stile la possibilità di tradurre e comunicarci la sua anima tormentata!

Grazie Joseph!

Dream Syndicate

 

 

Annunci

4 pensieri su “Il caso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...