Hello 2017!

Sono cresciuta in mezzo alla cultura pop, intrattenimento di massa a go-go, fagocitavo palate di pop attraverso musica e televisione però poi la narrativa, la buona narrativa, mi ha salvato e non sono morta sotto le palate di schifezze. Difficile, molto difficile capire qual è il confine tra un prodotto di massa ben confezionato e l’Altro (chiamiamolo così) ma dopo anni di allenamento e cadute sono diventata brava! Chiudere il blog spezzerebbe il mio legame con la buona narrativa e non mi sembra giusto. In un certo senso vincerebbe la superficialità, il “copia e incolla”, la donnina romantica, la linea dritta e siccome sono una rompipalle patentata non mollo!

Entro in libreria, lancio uno sguardo sui libri in classifica e davanti ai miei occhi esce una scritta luminosa “Carta”, è solo carta! Poi invece scorro la mia lista di libri introvabili e vado dalla commessa che ti guarda come un marziano “Questa da dove arriva?” lo leggo nel suo cervello! Anni e anni di classici ho mille espressioni registrate nel cervello. Lei è troppo semplice per me. Una volta mi è stato detto che io ero troppo avanti nelle letture e una volta invece mi è stato detto che leggevo troppi classici insomma decidetevi come cazzo volete definirmi. Io una cosa però posso dirla, la narrativa, la vera narrativa, mi fa sentire meno sola. E vaffanculo anche i gruppi di lettura dove impongono il libro da leggere! Per salvarmi dalle schifezze che ogni giorno mi propinate devo stare sola (lo scrive anche Jonathan Franzen)!

Ma alcune volte non è colpa degli scrittori, è questo cazzo di marketing che uccide tutto e che ci fa ingoiare tutto velocemente ed eliminarlo in una settimana per poi divorare un’altra cosa! Nessun essere umano in nessuna epoca storica ha dovuto affrontare questo, è una guerra quotidiana e il fatto di non accorgersene è ancora più grave. E cedere consapevolmente qualche volta fa parte  del gioco.

Leggere la buona narrativa offre una chance in più e non accorgersene è da criminali. Ho ancora tanti libri da leggere e poi devo difendervi da quelli inutili e spiegarvi i motivi insomma dopo il cambiamento climatico, la nostra società, la paura del nucleare, Trump, Beppe Grillo e Maria De Filippi, io ho un unico modo per difendermi: LEGGERE!

Dal 2 gennaio ho chiuso il mio account Facebook, devo fare un esperimento e tra un paio di mesi scriverò i risultati. Annoto tutto sul mio quaderno rosso. Ho già messo in crisi la biblioteca di Mestre (dove sono sempre gentili lo devo dire) che ha fatto di tutto per farmi arrivare un libro dalla biblioteca di Vicenza che ringrazio. “Cara signora non è detto che lo mandano a Mestre” e io “Almeno fanno svolgere a questo libro un ruolo sennò prende solo polvere le pare?”. Il libro è arrivato e loro tutti contenti mi hanno telefonato. Il libro è di 1600 pagine “Signora ha tempo fino al 28 febbraio. E’ capace di finirlo?” ma il pensiero era un altro “Abbiamo fatto tutta questa fatica per farlo arrivare e tu lo finirai??” e io “Guardi ho letto Alla ricerca del tempo perduto, Infinite Jest due volte e anche L’arcobaleno della gravità”, hanno allungato il libro in silenzio.

Volete conoscere il titolo deli libro dove esistono due copie in Veneto? Cari miei non lo scrivo!

Underdog

 

Annunci

22 pensieri su “Hello 2017!

  1. Ah come ti capisco! Da qualche settimana mi sono tuffato nel doppio cofanetto dei Meridiani coi romanzi di Theodor Fontane, autoregalo di due Natali fa. Non avevo ancora avuto il coraggio di affrontarlo, non è semplice leggere in vaporetto un volume da 1200 pagine in carta velina. Però leggere salva la vita, hai proprio ragione.

      1. Audace ci piace. L’alternativa è aspettare la pensione per leggerli con tutte le cure a casa. Ma chi può essere sicuro di arrivarci, e di arrivarci con la testa in ordine?

  2. Io sto leggendo un po’ di puro intrattenimento commerciale, La giuria di Grisham, prima di rituffarmi in cose più intelligenti.
    Bisogna anche svaccare con un libro all’anno, o no?

      1. Non lo conosco…

        Comunque libro terminato, oggi ho comprato un libro di Baricco in stazione per un viaggio di tre ore, poi mi ributto su qualcosa di più meditato…

  3. In questi giorni ho ripreso la Yourcenar…
    Eppure a me piaceva il gruppo di lettura, con un paio di amici c’incontravamo una volta a settimana e sceglievamo un testo da leggere. Lo ricordo come un momento felice.
    Nostalgica 🙂

    1. Ora faccio la selettiva lo dico, dipende dagli amici però! E poi fare un gruppo di lettura con gli amici non vale, nel gruppo di lettura convive di tutto. Anch’io sto leggendo il libro misterioso insieme al Dott. Kambublus ma non lo reputo mica un gruppo di lettura 🙂 il gruppo di lettura serve anche per socializzare e io non socializzo con i libri … per la socializzazione preferisco gli spritz

  4. Sono molto, molto interessata al tuo esperimento lontano da Facebook, perchè la cosa mi attrae e non poco.
    Per tutto il resto, sono felice della tua decisione di rimanere, perchè non bisogna lasciar parlare solo quelli che leggono “carta” sentendosi letterati.
    Seguo millemila sfide di lettura, ma alla fine oggi ho preso in mano Grandi Speranze, che volevo leggere da tempo (e che ritrovo citato in troppi libri) e non mi vale per nessuna sfida, anzi, mi farà arrivare in ritardo per tutte quante. Alla fine provo sempre a seguirle, queste sfide, ma poi non so come, finisco sempre per leggere quello che mi va e arrivo sempre ultima ovunque. 🙂

    1. Ah che bella notizia che stai leggendo Grandi speranze. Dickens è la base per tutto e poi questo libro è esaltante dall’incipit alla fine. Pip è un gran bel personaggio. Ho anche scritto su Grandi speranze… brava! Ultima non significa incapace 🙂

      1. Hai colto in pieno l’essenza artistica di Lodovica Comello: lei fa quel tipo di musica che ascolti quando hai voglia di un po’ di energia e di solarità, si pone quest’unico obiettivo e a mio giudizio lo centra in pieno. Grazie per la risposta! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...