La trilogia della Pianura

Devo fare due piccole premesse:

  • La prima, i libri di cui scrivo li compro con i miei soldi o li cerco in biblioteca. Ho pochi amici che non mi regalano libri ma buoni per acquistarli perchè hanno paura di sbagliare. Li capisco sono una lettrice “rompicoglione” e si regolano di conseguenza. Mio marito non mi regala più libri perchè non vuole più sentirmi bofonchiare espressioni irripetibili, regala buoni anche lui.
  • La seconda, piacere a tutti non è cosa buona e giusta.

Scritto questo, parliamo di questa “ossannata” Trilogia della pianura dell’americano Kent Haruf. Ho cercato disperatamente qualcuno che accenasse a qualcosa di negativo ma niente, tutti esaltati e sono stata anche in dubbio se dovessi essere io la prima (visto che sto diventando buona) poi ho pensato che non ho niente da perdere, io non conto un cazzo nelle scelte letterarie delle masse quindi essendo libera e ignorante posso dire la mia.

La trilogia della Pianura racconta la vita a Holt, città inesistente nel Colorado vicino a Denver, città in cui io non mi traferirei mai perchè la vita che si svolge lì è la stessa che si svolge qui. Scuole, chiese, case e fattorie insomma la pianura Padana con la differenza che si parla americano. Questi tre libri non hanno niente da aggiungere alla letteratura. Mentre leggevo pensavo a Cormac McCarthy ma Cormac ha storie migliori (pensiamo solo alla Trilogia della Frontiera) poi pensavo a John Edward Williams con il suo Stoner, ma Stoner è più dolce nello stile (Stoner è un capolavoro) e poi pensavo a Carver che con i suoi racconti puliti ha creato un genere insomma niente di nuovo sul fronte occidentale della letteratura e poi posso dire che lo stile di Carver ha rotto un po’ le palle? E basta!!

Non è una cosa buona leggere un capolavoro (così è stato definito) e pensare ad altri scrittori a turno, no, non è per niente bello!

La trilogia della Pianura ha storie scontate di cui è pieno il mondo e quindi dovrebbe essere lo stile a fare la differenza ma se lo stile è di un altro dove finisce la storia? Io leggo per conoscere non per sapere quello che vedo tutti i giorni e poi in questo libro non c’è la tecnologia insomma una madre parte da Holt per trovare il figlio gay ma cazzo il computer no? Infatti non si capisce in che anno si svolgono le storie e questo mi ha dato estremamente fastidio! I grandi scrittori sanno come farlo, non hanno bisogno di scrivere l’anno, lo capisci da come scrivono quindi Holt è inventata e per lo più in una bolla temporale? Chi è? Philip K. Dick

Ora non voglio dire che non è giusto leggerlo anzi leggetelo ma perchè non avete letto nessun libro di McCarthy, Carver, Williams ma una cosa devo scriverla, nel mio piccolo, faccio i miei complimenti alla NN Editore che è una gran bella casa editrice insomma da tenere sotto controllo.

The Engine Driver ascoltiamo invece chi nei testi ci mette tanto!!

Annunci

8 pensieri su “La trilogia della Pianura

  1. Non so cosa tu abbia letto di Cormac ma “Non è un paese per vecchi” io lo trovo commovente, pulp e esaltante nello stesso modo. Puoi vederti anche il film, visto che leggere diventa difficile per te.

  2. Dopo gran tempo io ti ritrovo… Rinnovata. Leggendo i tuoi post via e-mail mi ero persa la nuova veste 😀
    Ma l’abito, nel tuo caso appieno, non fa il monaco, e sei sempre tu “acciaio”, chirurgicamente diretta 😉
    Sulla trilogia non ho nessun pensiero, in questa fase sto (tentando) leggendo di fiori, alla mia maniera ovviamente.
    E niente, la voglia di farti un saluto.
    Ps Non è un paese per vecchi, piaciuto molto.

  3. Ciao Santa ma scusa non noti nella mia scrittura un pizzico di dolcezza??? Però mi piace essere definita “chirurgicamente diretta” mi fa sentire una splendida serial killer 🙂
    Stai leggendo di fiori?? Interessante e cosa leggi?
    Io ti seguo su google …

    1. Io ti ho sempre trovata dolce, prova a chiederlo a Mercoledì Addams 😀
      Porta pazienza ti racconto tutto in un prossimo post, visto che si parla di killer un po’ di suspense non guasta 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...